Bourbon whisky

Cosa succede quando invecchi il whisky per più di 15 anni in un tradizionale magazzino del Kentucky? La maggior parte se va in paradiso. Quando le distillerie prelevano i loro barili più vecchi, molti ne escono asciutti. Mentre i restanti contengono solo una piccola parte di ciò che è stato originariamente immesso.

Ma ciò che rimane spesso può essere venduto per centinaia, anche migliaia di dollari a bottiglia.

Beam-Suntory's Booker Noe Distillery - Boston, KY

Nel 2014 Chuck Cowdery scriveva che “l'industria è molto concentrata, con solo otto compagnie che distillano tutto il whisky americano in tredici distillerie.” Che nel 2016 diventarono 10 compagnie e 15 distillerie.

Bourbon Whiskey

Il Bourbon, come il Rye, il Wheat ed il Tennessee whiskey, devono essere invecchiati in botti di rovere nuove e carbonizzate. All'interno di tale requisito tuttavia ci sono una miriade di variazioni che possono influenzare l'aroma, il sapore e la sensazione finale del whiskey. Operare all'interno di queste specifiche di botte consente ai distillatori di creare un prodotto distintivo con decisioni in merito al livello di carbonizzazione e tostatura che andranno ad influire in mille modi diversi.

 

Old Taylor Distillery "The Castle"

C'è qualcosa di affascinante che attiene agli oggetti che provengono dal passato e il bourbon non fa eccezione. Quel punto in cui spostandoci di un decennio o più la bottiglia diventa vintage o come si dice ultimamente dusty. Un sottogenere creato all'interno della comunità americana del whiskey. Un genere di cui sono completamente innamorato. Il primo bourbon che mi ha fatto capire che c'era qualcosa di diverso è stato un Old Forester degli anni '70.

Maker’s Mark Seared Bu 1-3

La Maker's Mark ha da poco messo sul mercato una selezione altamente limitata del suo celebre bourbon, solo 1400 bottiglie.

Con il nome di Maker Seared Bu 1-3 (questo è quanto scritto sull'etichetta) questa è la prima volta che la distilleria di Loretto distribuisce un bourbon sperimentale.

Bourbon artigianali

I distillatori artigianali di bourbon sono cresciuti negli ultimi anni grazie alla riscoperta e ai nuovi stili delle bevande scure. Qualcuno lo definisce un boom. Molti di questi distillatori sono passati dalle stalle alle stelle nel ciclo che hanno vissuto questi distillati nella loro popolarità e ora stanno cercando nuove vie per evitare di finire nuovamente nella polvere.

Pappy Van Winkle

E' un po' che non aggiorno il blog, scusate, ma è stato un periodo molto intenso.
...

Noah's Mill Bourbon

Ieri sera ho aperto una bottiglia di Noah's Mill. Ho impiegato molto a trovarne una e devo dire che l'attesa è stata ben ripagata.

Kentucky Bourbon
  • Il Kentucky è il luogo di nascita di Bourbon e dove ne viene prodotto il 95 percento della fornitura mondiale. Solo lo Stato Bluegrass ha il perfetto mix naturale di clima, condizioni e pura acqua calcarea necessaria per produrre il più grande Bourbon del mondo.

1792 Ridgemont Reserve

Il Distilled Spirits Council ha pubblicato oggi il suo rapporto economico annuale e una cosa appare chiara: il Bourbon sta ancora colpendo duro.

Il rapporto evidenzia come il volume dell'American whiskey sia salito del 6,4% a 23,2 milioni di casse (+1,4m) e i profitti sia saliti dell'8,1% a $3,4miliardi (+$252milioni). Valore delle solo esportazioni $1,6 miliardi, un record.

Pagine