Pubblicato il 7 novembre 2017
Distillare

I consumatori di bourbon possono facilmente trovare la gradazione del loro whisky preferito sull'etichetta, ma molto più elusiva è l'informazione relativa alla gradazione con cui viene messo nelle botti. Come sapete, prima di essere messo in botte, i distillatori sono legalmente tenuti a ridurre la gradazione dei loro bourbon o rye aggiungendovi dell'acqua. Ridurre la gradazione alcolica a sua volta aumenta il volume totale del liquido.

Pubblicato il 30 ottobre 2014
William Larue Weller

Per questa nostra seconda recensione abbiamo deciso di degustare una delle mie bottiglie preferite della Buffalo Trace Antique Collection ovvero William Larue Weller. Questa bottiglia di bourbon contiene al suo interno una buona percentuale di frumento (non ci sono dati ufficiali) in sostituzione alla segale e appartiene alla BTAC messa in commercio 2014.

Pubblicato il 14 ottobre 2017
Collezione whiskey

Angel’s Envy, Louisville

Pubblicato il 10 ottobre 2017
Mitchers 25 bourbon

Pamela Heilmann, Master Distiller della Mitcher's, ha approvato la messa in commercio per il mese di novembre 2017 del primo Kentucky Straight Bourbon con 25 anni di invecchiamento dal 2008.

Pubblicato il 4 ottobre 2017
Degustazione bourbon

Con questo post voglio dare il via ad una nuova rubrica per il mio blog, ovvero delle recensioni. Purtroppo il mercato italiano in fatto di bourbon e rye whiskey è ancora piuttosto asfittico, ma per fortuna qualcosa si sta muovendo. Quindi molte delle bottiglie di cui parlerò fanno parte della mia collezione privata, questo non significa che siano necessariamente rare (alcune forse), ma che bisogna ingegnarsi un po' per procurarsele.

Pubblicato il 13 settembre 2017
Collezionismo whiskey

Il Kentucky è immerso nel bourbon. Al giorno d'oggi il numero di barili posti ad invecchiare supera il numero di residenti nello Stato. E considerando la nuova generazione di distillerie il numero non può che aumentare.

Pubblicato il 2 agosto 2017
Non-Distilling Producers

Si è parlato molto ultimamente dei Produttori Non-Distillatori (Non-Distilling Producers). I consumatori tendono a sentirsi ingannati da questa nuova generazione di rettificatori e da chi opera con loro ritenendolo un nuovo fenomeno, ma non è così. Questa attività viene svolta fin dagli albori della distillazione in Kentucky. Infatti un tempo chi distillava vendeva il whiskey alla stregua di una merce e i commercianti successivamente ai consumatori.

Pubblicato il 5 luglio 2017
Collezionismo whiskey

Circa un anno e mezzo fa' ho creato la mia prima “scomposizione” dei mash bill della Buffalo Trace Distillery. Da allora ci sono state diverse modifiche e ho ritenuto fosse ora di aggiornarla e ampliarla. Ho inoltre deciso di concentrarmi sui whiskey che sono stati distillati (almeno una volta) presso la distilleria della Buffalo Trace. I marchi Buffalo Trace/Sazerac/Age International/Barton sono un'intricata ragnatela e richiederebbero molto tempo solo a scriverli tutti, più di quanto voglia fare in questo post.

Pubblicato il 29 giugno 2017
cask-streght

Non c'è niente di simile all'esperienza, assolutamente sublime, di sorseggiare un whisky barrel-proof o cask-streght. Infatti, è la cosa più vicina a bere il whisky direttamente dalla botte a parte, beh, letteralmente bere il whisky direttamente dalla botte.

Pubblicato il 5 giugno 2017
Bicchiere per bourbon

Riporto il comunicato ufficiale che definisce finalmente uno standard per il bicchiere da degustazione del bourbon
E' inoltre possibile acquistarlo seguendo il link https://goo.gl/Jxt0pe

Pagine