Generale whiskey

La storia della filtrazione del bourbon

I moderni bourbon vengono filtrati per rimuovere oli vegetali indesiderati e altre particelle che possono causare un "effetto neve" quando fa freddo o quando il bourbon viene versato sul ghiaccio. Queste particelle non sono altro che la semplice condensazione di questi oli che daranno quindi al whisky un aspetto torbido. Queste particelle non sono nocive alla salute, anzi contengono aromi che si perdono nel processo di filtrazione.

È ufficiale. Ci sono due barili di bourbon per ogni persona che vive nel Kentucky

L'industria del bourbon del Kentucky ha stabilito due record per l'era moderna lo scorso anno riempiendo oltre 2,1 milioni di barili di bourbon portando a 9,1 milioni il totale di barili che stanno invecchiando.

L'Associazione dei Distillatori del Kentucky afferma che questo è il numero più alto raggiunto negli ultimi 52 anni . È anche la prima e unica volta dal 1967, anno in cui è iniziata la raccolta dati che i distillatori hanno riempito oltre 2 milioni di barili di bourbon in un solo anno.

Immagini del passato

Nel 1944 la Schenley Distilleries acquistò la Louisville Cooperage. Il piano di Schenley era di controllare quanto più possibile il processo di produzione del whisky, incluso il processo di fabbricazione delle botti. In seguito nel 1946 avrebbero acquistato la Chess and Wymond Cooperage come continuazione di questo progetto. Per sostenere queste produzioni Schenley acquistò anche terreni dove piantò querce. Era veramente un piano a lungo raggio.

Il sapore dei vecchi bourbon

Durante la mia vita ho assaggiato molte bottiglie di bourbon che avevano 50 o più anni, mi riferisco all'imbottigliamento ovviamente. Questi whisky hanno un sapore diverso dagli odierni prodotti con lo stesso nome. La domanda è: “Perché? Cosa rende queste vecchie bottiglie diverse?" Esaminiamo le sei fonti che originano il sapore e vediamo cosa possiamo scoprire.

Selezione Privata

Recentemente mi è stato detto dal rappresentante di una piccola catena di negozi di liquori che a loro non importava davvero cosa venisse imbottigliato nella loro selezione privata perché si vendevano a prescindere dal contenuto della bottiglia. Sembra che anche altre catene di negozi abbiano lo stesso atteggiamento. Sembrano scegliere le loro botti in base all'età e non alla complessità dei sapori. Sapendo che l'età vende perché preoccuparsi di cercare il meglio tra le botti offerte?

Carbonizzato Vs. Tostato

Il tipo di botte utilizzata per invecchiare un whisky ha un impatto radicale sul sapore del prodotto finale. Ci sono molti aspetti che fanno la differenza: la dimensione della botte, il tipo di legno, dove è cresciuto l'albero utilizzato per la produzione del legno, la situazione meteorologica durante l'invecchiamento, dove è stata posizionata la botte all'interno del magazzino, ma forse nessuna caratteristica ha un impatto maggiore rispetto al fatto che l'interno della botte sia carbonizzato o tostato.

Un jigger di buon senso

Negli anni Cinquanta Julian P. Van Winkle fece una campagna pubblicitaria che raccoglieva storie popolari che con la loro morale mostravano perché avresti dovuto bere il bourbon Old Fitzgerald. In seguito pubblicò una raccolta di queste storie raccolte nel pamphlet intitolato "A Jigger of Common Sense". Ho una fotocopia di questo opuscolo nel mio archivio. L'originale è posseduto dalla Diageo.

Come la warehouse incide sul whiskey

Era il 1821 quando venne posto in vendita per la prima volta del bourbon attraverso un giornale nel Kentucky. Ciò che rende il bourbon diverso dagli altri whisky è il metodo di invecchiamento realizzato in barili carbonizzati per aggiungere sapore e colore al whisky. Quando si invecchia il whisky per un determinato periodo di tempo è necessario prevedere un luogo in cui conservare i barili durante il processo di maturazione. Nasce così il magazzino "warehouse" per l'invecchiamento del whisky.

I 25 bourbon più importanti mai realizzati (seconda parte)

Continua in questa seconda ed ultima parte il nostro racconto dei bourbon che piu' hanno contribuito a creare la storia e la fama del bourbon nel mondo.

bla-bla-bla bla-bla-bla bla-bla-bla bla-bla-bla bla-bla-bla bla-bla-bla bla-bla-bla bla-bla-bla bla-bla-bla bla-bla-bla bla-bla-bla bla-bla-bla bla-bla-bla bla-bla-bla bla-bla-bla bla-bla-bla bla-bla-bla bla-bla-bla bla-bla-bla bla-bla-bla bla-bla-bla bla-bla-bla bla-bla-bla bla-bla-bla bla-bla-bla bla-bla-bla bla-bla-bla

Pagine