Un jigger di buon senso

Old Fitzgerald sour mash

Negli anni Cinquanta Julian P. Van Winkle fece una campagna pubblicitaria che raccoglieva storie popolari che con la loro morale mostravano perché avresti dovuto bere il bourbon Old Fitzgerald. In seguito pubblicò una raccolta di queste storie raccolte nel pamphlet intitolato "A Jigger of Common Sense". Ho una fotocopia di questo opuscolo nel mio archivio. L'originale è posseduto dalla Diageo.

In copertina c'è una fotografia di Julian in piedi di fronte ad una targa in ottone appesa all'ingresso della distilleria. È vestito con un abito bianco ed un cappello mentre indica il cartello. Nell'opuscolo ci sono storie con titoli quali "The Day the Rhino came to Town", "How to Stay Married for Life", "How to Live a Hundred Years" e "How to Read a Whiskey Label". Le storie sono nove in tutto e sono annunci pubblicitari molto divertenti da leggere e sono sicuro che abbiano efficacemente aiutato le vendite dell'Old Fitzgerald.

Julian Van Winkle

Ad esempio la storia "Il giorno in cui il rinoceronte venne in città" racconta di un bracciante che è davanti a un giudice accusato aver picchiato un uomo che negli ultimi tre anni lo ha chiamato rinoceronte. Quando il giudice gli chiese perché avesse aspettato tanto a lungo per vendicarsi egli rispose che non aveva mai visto un rinoceronte prima che il circo arrivasse in città. Julian prosegue spiegando che le parole "sour mash" sono come dire "rinoceronte". La maggior parte delle persone non sa cosa significano e quindi ne spiega il significato. Naturalmente l'Old Fitzgerald è un sour mash bourbon.

La storialla "Come rimanere sposato per sempre" racconta di un uomo che nel suo 50° anniversario di matrimonio chiese a Henry Ford quale fosse il segreto per delle lunghe e tranquille nozze e la sua risposta fu: "Limitati ad un solo modello". Morale, dovresti limitarti ad un solo bourbon - Old Fitzgerald. Il racconto "Come vivere cent'anni" viene invece chiesto alla vecchia Nonna Dilworth come abbia fatto a vivere così a lungo ricevendo in replica: "Perché sono nata molto tempo fa". Così come l'Old Fitzgerald.

Mentre in “Come leggere un'etichetta di whiskey” Julian spiega cosa sia un Bottled-in-Bond whiskey e la differenza tra un bonded whisky e un blend whisky. Naturalmente Julian non vendette mai un Old Fitzgerald che non fosse un “bonded bourbon”.

Di analogo spirito le altre storie. In alcune di esse usò storie di Abraham Lincoln per ribadire il concetto. Le altre prendono spunto dalla personalità dell'uomo comune, dei braccianti o dei garzoni.

Le storie sono intrise di marketing per l'Old Fitzgerald, ma questo non le rende meno interessanti. Il racconto non è sempre accurato, nella storia “Come vivere cent'anni” John E. Fitzgerald è un distillatore del Kentucky. Fanno tutte appello al “senso comune” mentre cercano di vendere il marchio Old Fitzgerald.
Sono comunque storie belle, pulite e divertenti che funzionano.

Photos Courtesy of Rosemary Miller, from Michael Veach’s personal archives

 

 

Fonte: 
https://bourbonveach.com/2019/01/07/from-my-archive-a-jigger-of-common-sense/