Gli eroi sconosciuti del bourbon

Quando ho incontrato Al Young per la prima volta ero un nuovo archivista della United Distillers mentre lui era il direttore dello stabilimento della Four Roses quando il master distiller era Ova Haney. Veniva a sentirmi parlare della storia bourbon ogni volta che poteva , ma in almeno un'occasione ricordo che fu assente perché aveva un problema con la distilleria che doveva essere affrontato. Al come tanti altri direttori di impianti nelle distillerie era in servizio 24 ore su 24. Quando si presenta un problema in distilleria il responsabile dell'impianto è di solito il primo a ricevere la chiamata di solito prima del Master Distiller.

Il direttore dello stabilimento della distilleria deve conoscere molto bene ogni fase del processo di distillazione. Deve essere in grado di identificare un problema all'interno del processo quando succede e come risolverlo. Il più delle volte si tratta di una correzione meccanica come la sostituzione di una pompa o di un'altra parte del sistema, ma puo' trattarsi anche d'altro. Quando il Master Distiller si trova in un'altra città e sta trattando una grossa vendita o è da un buon cliente il responsabile dell'impianto è spesso la persona a cui guardano gli altri dipendenti quando sorgono problemi di fermentazione o distillazione.

Al Young ha più volte dimostrato la sua abilità e conoscenza nel produrre bourbon. Ha lavorato con distillatori come Ed Foote, Ova Haney e Jim Rutledge. Ha inoltre mostrato grande interesse per la tradizione della Four Roses e bourbon nel suo complesso. Negli ultimi dieci anni è stato ambasciatore del marchio Four Roses e autore del libro "Four Roses: The Return of a Whiskey Legend". Entrambi questi compiti sono stati svolti al meglio perché ha avuto una lunga carriera nel settore che si è concluso come direttore di stabilimento presso Four Roses.

Al sarebbe il primo a dirti che non è l'unico che dovrebbe meritare questo ruolo. I direttori degli impianti sono stati gli eroi non celebrati del settore per decenni prendendosi cura della distilleria e assicurandosi che le consegne fossero effettuate in tempo e che le botti arrivassero nella warehouse. Che si tratti di Al Young presso Four Roses o Norman Hayden presso Stitzel-Weller / Old Fitzgerald o Glenn Glaser della Brown Forman o David Scheurich della Woodford o innumerevoli altri gestori di impianti, tutti meritano di essere celebrati come gli eroi sconosciuti del bourbon.

 

 

Fonte: 
https://bourbonveach.com/2016/02/08/bourbons-unsung-heroes-al-young-and-plant-managers/